Roger De Piles

Dialogo sul colorito

A cura di Giovanna Perini Folesani e Sandra Costa. Traduzione italiana di Monique Gabbellini

2016, cm 17 x 24, 250 pp. di cui 82 di ristampa anastatica.

ISBN: 9788822264565

Add to «My wish list»
€ 28,00
 
  • About this book
  • Reviews (2)
  • Authors
  • Extra (1)

This is the first Italian translation of Dialogue sur le coloris by Roger de Piles in the original edition of 1673, also in an anastatic reprint. The text is accompanied by two essays. The first, by Giovanna Perini Folesani, offers a biographical overview and detailed commentary on the work, with critical indications; the second, by Sandra Costa, provides an original contextualization of the Dialogue in the world of the Parisian experts of the era.

Roger De Piles

Giovanna Perini Folesani
Giovanna Perini Folesani, bolognese, è professore ordinario di storia della critica d’arte all’Università di Urbino Carlo Bo. Ha insegnato anche negli Stati Uniti (Johns Hopkins University, Baltimore Md e Oberlin College, Oberlin, Ohio) e a Roma Tor Vergata. Ha all’attivo oltre 200 pubblicazioni a stampa, concernenti per lo più la letteratura artistica e il collezionismo di età moderna in Italia e in Inghilterra, comparsi, prevalentemente in italiano ed in inglese, in cataloghi di mostre e in atti di convegni nazionali e internazionali, in raccolte di saggi, in riviste scientifiche italiane, inglesi, americane, olandesi, tedesche, russe e francesi. È direttore del CURAM (Centro Universitario di Ricerca Avanzata per la Metodologia Storico-Artistica).
(ottobre 2018)

Sandra Costa
Sandra Costa è professore associato di metodologia della critica delle arti all’Alma Mater Studiorum - Università di Bologna. Fino al 2014 ha insegnato in Francia (Université Paris 1 e Université de Grenoble) e condotto ricerche selezionate dal Centre National de la Recherche Scientifique (CNRS) sul XVII secolo all’école Normale Supérieure di Lione. È membro titolare del Comité des Travaux Historiques et Scientifiques francese e docente associato alla Maison des Sciences de l’Homme-Alpes. Le sue ricerche vertono principalmente sulle pratiche del collezionismo in Europa in epoca moderna e su metodi e aspetti comparati della storia del patrimonio artistico e dei musei.
(novembre 2016)