Gianni Carlo Sciolla

I disegni fiamminghi e olandesi della Biblioteca Reale di Torino

Con un saggio sulle carte e le filigrane di Piera Giovanna Tordella

2007, cm 21,5 x 30, xxiv-402 pp. con 499 figg. n.t. e 16 tavv. f.t. a colori. Rilegato in seta.

ISBN: 9788822256812

Add to «My wish list»
€ 110,00
 
  • About this book
  • Reviews (7)
  • Authors
  • Extra (1)

An extraordinary collection of 330 drawings, one of the few of its kind in Italy and one of the most significant in Europe, is analyzed and reproduced in this book. Each index card includes bio-bibliographical references, information on techniques and materials used, source collections. The topics discussed include the stylistic approach adopted, chronology and the paintings and engravings that were a source of inspiration for the drawings. Finally, a section is devoted to the copies, counterfeit copies and replicas.

Gianni Carlo Sciolla
Gianni Carlo Sciolla ha studiato a Torino, dove si è laureato, e all’estero: Inghilterra, Germania, Austria, Olanda e Stati Uniti. Ha insegnato Storia dell’arte medievale e moderna, Storia della critica d’arte, Storia dell’arte moderna. Dal 1996 è stato nuovamente chiamato all’Università di Torino, dove attualmente insegna Storia dell’arte moderna e Metodologia della ricerca storico artistica. Dirige il Dipartimento interfacoltà di Discipline artistiche, musicali e dello spettacolo. è presidente del Centro Studi «Il Rinascimento e l’Europa» e del «Centro internazionale sulle Riviste di Storia dell’arte» presso l’Università di Torino. Autore di oltre 400 pubblicazioni scientifiche, collabora ad alcune delle principali riviste italiane e straniere di storia dell’arte. è specialista di problemi figurativi italiani ed europei in ambito rinascimentale e barocco, oltreché di metodologia, di storia della critica d’arte del Novecento e di storia del disegno antico.

Piera Giovanna Tordella
Piera Giovanna Tordella è professore associato nell’Università di Torino dove insegna «Storia, teoria e critica del disegno, dell’incisione e della grafica». Indirizzati al disegno, eminentemente indagato lungo l’evo moderno sino all’età contemporanea, i suoi studi affrontano dimensioni teorico-critiche, nessi tra stile e tecnica, collezionismo, connoisseurship. Tra i lavori recenti, i volumi La linea del disegno. Teoria e tecnica dal Trecento al Seicento (Milano, Bruno Mondadori, 2009) e Ottavio Leoni e la ritrattistica a disegno protobarocca (Accademia Toscana di Scienze e Lettere “La Colombaria”, Collana Studi CCXLIX, Firenze, Olschki, 2011), Il disegno nell'Europa del Settecento. Regioni teoriche ragioni critiche (Olschki, 2012).