Le cinquecentine della Biblioteca del Convento della Verna

con una Nota di Carlo Ossola
A cura di Chiara Razzolini e Chiara Cauzzi

2019, cm 17 x 24, xxxii-508 pp. con 32 tavv. f.t. a colori

ISBN: 9788822265944

Add to «My wish list»
€ 58,00
 
  • About this book
  • Authors
  • Extra (1)

The catalog describes and documents the sixteenth-century edition that are conserved in the Monastery of La Verna, one of the most sacred places of Christianity. The extensive collection is itemized and registered in the catalog by means of explanatory texts illustrating each edition. These include information on the history of each book resulting from a painstaking analysis of ownership and provenance annotations found in the more than one thousand volumes. The catalog also contains a reading guide by Carlo Ossola, one of the project’s staunchest supporters.

Chiara Razzolini
Chiara Razzolini è bibliotecaria presso la Provincia toscana dei frati Minori. Si occupa delle principali raccolte librarie dell'ordine religioso toscano. Si è laureata in Bibliografia e biblioteconomia all’Università di Firenze e diplomata in Archivistica, paleografia e diplomatica all’Archivio di Stato di Firenze. Ha collaborato con varie biblioteche nel settore del libro antico. Ha curato: Gli incunaboli della Biblioteca Provinciale dei frati Minori di Firenze, a cura di Chiara Razzolini, Elisa Di Renzo Pisa, Irene Zanella, Pacini, 2012; Gli incunaboli e le cinquecentine della Biblioteca di spiritualità “Arrigo Levasti” presso il Convento di San Marco in Memorie Domenicane, 41 (2010).
(novembre 2018)

Chiara Cauzzi
Chiara Cauzzi è dottoranda in Lingua, letteratura e civiltà italiana presso l'Università della Svizzera italiana e specializzanda alla Scuola di biblioteconomia della Biblioteca Apostolica Vaticana. Ha conseguito il titolo triennale in Scienze letterarie e la laurea magistrale in Scienze archivistiche, documentarie e biblioteconomiche all'Università degli Studi di Pavia. Attualmente lavora come catalogatrice per la Biblioteca universitaria di Lugano. Ha collaborato con biblioteche italiane e svizzere nell'ambito della catalogazione del libro antico.
(novembre 2018)