Giuseppe Chiecchi

Dante, Boccaccio, l'origine
Sei studi e una introduzione

2013, cm 17 x 24, xx-192 pp.

ISBN: 9788822262424

Add to «My wish list»
€ 24,00
 
  • About this book
  • Reviews (3)
  • Author
  • Extra (1)

The six essays collect Dante's and Boccaccio's explorations in that literary realm that opens up to the word, or tries to go back to its own beginning (Dante), or distracts and preserves itself in plurality (Decameron). They highlight the huge gap between Dante's theological and mythological thought and Boccaccio's reflections and narrative experiments, from the Filocolo to the Ninfale fiesolano and the Decameron.

Giuseppe Chiecchi
Giuseppe Chiecchi è professore ordinario di Letteratura italiana presso l’Università degli Studi di Verona. La sua ricerca, anche se comprende Manzoni e Gadda, è prevalentemente indirizzata ai primi secoli della Letteratura italiana, come dimostrano, tra l’altro, le pubblicazioni sulla paremiografia (La parola del dolore. Primi studi sulla letteratura consolatoria tra Medioevo e Umanesimo, 2005) e sulla narrativa di Boccaccio (Giovanni Boccaccio e il romanzo familiare, 1994). Tra i risultati delle indagini su Vincenzio Borghini, si menzionano: Le Annotazioni e i Discorsi sul ‘Decameron’ del 1573 dei deputati fiorentini (2001) e: Vincenzio Borghini. Scritti su Dante (2009). Ha curato l’edizione della Consolatoria a Pino de’ Rossi di Boccaccio (1994). Nel 2012 ha pubblicato Dante, Boccaccio, l'origine. Sei studi e una introduzione e nel 2014 Annotazioni sul volgarizzamento del "Liber ruralium commodorum" di Pietro Cresenzi (2014).
(dicembre 2016)