La corrispondenza epistolare tra Niccolò De Martino e Girolamo Settimo
Con un saggio sull'inedito «Trattato delle Unghiette Cilindriche» di Settimo. (Calcolo infinitesimale Algebra Geometria tra Roger Cotes e Leonhard Euler)

A cura di Nicla Palladino, Anna Maria Mercurio, Franco Palladino

2008, cm 15 x 21, 208 pp. con 3 tavv. f.t.

ISBN: 9788822258335

Add to «My wish list»
€ 22,00
 
  • About this book
  • Reviews (2)
  • Authors
  • Extra (1)

A collection of unpublished letters exchanged between Niccolò De Martino (1701-1769), the most famous of the authoritative group of Newtonian scientists in Naples, and Gerolamo Settimo (1706-1762), a valued expert on mathematics. The subjects covered relate mainly to differential calculus, integral calculus and algebra but also include interesting notes on Cotes’ factorization formulas with references to writings by Newton, Cotes, Euler and Nicola Fergola and events during the reign of Charles of Bourbon.

Franco Palladino
Franco Palladino, storico delle scienze matematiche ed esperto in didattica della matematica, è stato professore ordinario all’Università di Salerno. I suoi interessi di ricerca hanno riguardato lo studio dell’Ars Analytica dal Cinquecento all’Ottocento, la catalogazione e lo studio di strumenti e modelli matematici prodotti tra la seconda metà dell’Ottocento e gli anni Trenta del Novecento e la pubblicazione di fondi epistolari di particolare rilievo per la storia delle scienze matematiche.

Nicla Palladino
Nicla Palladino, dottore di ricerca, è stata titolare di assegni di ricerca e attualmente è professore a contratto di Didattica della Matematica all’Università di Salerno. Ha pubblicato numerosi articoli e volumi nel settore della storia e della didattica delle matematiche dove ha utilmente impiegato anche le sue competenze in matematica applicata e informatica.

Anna Maria Mercurio
Anna Maria Mercurio è titolare di un assegno di ricerca presso l’Università di Salerno, opportunità che ha colto producendo consistenti articoli, a carattere storico, in cui ha saputo utilizzare anche le sue competenze di natura algebrica.