More than pupils
Italian Women in Science at the Turn of the 20th Century

Edited by Valeria P. Babini, Raffaella Simili

2007, cm 17 x 24, xviii-216 pp.

ISBN: 9788822256331

Add to «My wish list»
€ 24,00
 
  • About this book
  • Reviews (5)
  • Authors
  • Extra (1)

This book opens new research perspectives by illustrating how the teacher-pupil relationship was real and fruitful in the Italian science context between the 19th and the 20th centuries. It is the story of students, disciples, assistants, women who, thanks to extraordinary teachers (Volterra, Peano, Grassi, Golgi, Levi, Lombroso), gained autonomy, professional maturity and were awarded a chair up to achieving a great amibition, the Nobel Prize (R. Levi Montalcini, A. Foà, C. Fabri, E. Freda, M. Bakunin, G. Lombroso, G. Cattani, R. Brunetti, R. Monti).

Valeria P. Babini
Valeria P. Babini insegna Storia della psicologia nel Dipartimento di filosofia dell’Università di Bologna. Si è occupata prevalentemente di storia della psicologia e psichiatria tra Otto e Novecento. Fra i suoi lavori più recenti: Science, feminism and education: the early work of Maria Montessori, “History Workshop Journal”, 2000, n. 49, pp. 45-67, Una ‘donna nuova’. Il femminismo scientifico di Maria Montessori (Milano, 20032), Il caso Murri. Una storia italiana (Bologna, 2004).

Raffaella Simili
Raffaella Simili è professore ordinario di Storia della Scienza presso l’Università di Bologna e Direttore del Centro interuniversitario di studi filosofici, scientifici, sociali R. Mondolfo di questo Ateneo. È altresì presidente della laurea specialistica in Scienze filosofiche. Coordina il Master Istituzioni e politiche della scienza e tecnologia, dell’Università di Bologna e della Scuola superiore della pubblica amministrazione di Roma. I suoi principali interessi vertono sulla storia della scienza e della cultura dal ’700 al ’900; sulla storia delle istituzioni scientifiche in Italia dopo l’unità; sulla diffusione della cultura scientifica; su prospettive di genere nella storia della scienza. È Life Member del Clare Hall, Cambridge, U.K; è stata Visiting Fellow in Inghilterra e negli Stati Uniti. Attualmente coordina un accordo di programma fra il MIUR e l’Università di Bologna per la costruzione di un sito divulgativo on-line denominato «Scienza a due voci», un dizionario delle donne scienziate italiane dal ’700 al ’900.